Agevolare il processo di guarigione significa farsi carico di se stessi mettendo in atto tutti gli accorgimenti che si rendono necessari affinché ci possa essere un sempre maggiore equilibrio interiore; questa è la condizione che permette di vivere in modo armonico. I trattamenti ayurvedici aiutano a ritrovare l’armonia attraverso il lavoro a livello energetico. In ogni caso, è bene avere presente che essi non sono in alcun modo da intendersi come sostituivi di una qualsiasi terapia ma possono costituire un ottimo strumento a sostegno del processo di guarigione. In caso di problemi, è bene rivolgersi ad un medico ayurvedico che indicherà quali tipi di trattamenti sono più adatti in combinazione con la terapia prescritta.

Dopo il trattamento è consigliabile osservare un tempo di riposo di almeno 15 minuti, rimuovere l’olio in eccesso con una doccia e non tenere troppo a lungo l’olio sulla testa per evitare un eccessivo raffreddamento che potrebbe generare un aggravamento di Kapha.

In caso di mestruazioni, di febbre, di stati infiammatori, di presenza di un eccesso di tossine, di stomaco pieno e di patologie particolari, il trattamento ayurvedico è controindicato.

  • Vatabyangam – Trattamento pesante, riscaldante. Agisce sul sistema nervoso e su quello circolatorio. Mobilizza le articolazioni, scioglie le contratture muscolari, allevia i dolori, migliora la circolazione sanguigna, stabilizza la mente, dà vigore e ringiovanisce.
  • Pittabyangam – Trattamento leggero, rinfrescante, rilassante. Agisce sul sistema endocrino. Migliora la digestione, calma le irritazioni, favorisce il sonno, rilassa il corpo e la mente, allevia il mal di testa, combatte lo stress.
  • Kaphabyangam – Trattanento dinamico, riscaldante, drenante. Agisce sul sistema immunitario e sulla circolazione linfatica. Riduce gli accumuli di grasso, la ritenzione idrica, i gonfiori, la pesantezza. Aiuta ad eliminare le tossine e gli eccessi di muco, allevia pigrizia e depressione, rinforza le difese dell’organismo.
  • Siroabyangam – Trattamento della testa. Apporta benessere totale, rilassa, rinvigorisce il sistema nervoso, calma la mente, favorisce il sonno.
  • Jnanendriya-Muhabyangam – Trattamento dei sensi e del viso. Cura e previene i disturbi di occhi, naso, orecchie, gola, testa. Rinforza il sistema immunitario, previene e migliora le allergie, allevia rughe ed acne. Rinfresca e calma la mente, elimina la stanchezza, rilassa, ringiovanisce e porta benessere totale.
  • Padabyangam – Trattamento dei piedi. Attraverso il massaggio e la manipolazione dei piedi si attivano e si correggono il malfunzionamento degli organi e degli apparati, si risveglia l’energia vitale, si porta la persona al riequilibrio.
  • Hastabyangam – Trattamento delle mani. Come i piedi, le mani possiedono il massimo dei collegamenti con l’area motoria e la corteccia cerebrale; con questo massaggio si riattiva il funzionamento di tutti gli organi e sistemi. È un trattamento altamente rilassante.
  • Udarabyangam – Trattamento dell’addome. Attiva la circolazione e tonifica i muscoli dell’addome, favorisce l’attività fisiologica intestinale, scioglie i blocchi energetici a livello del plesso solare.
  • Thandabyangam – Trattamento della colonna vertebrale. Attraverso l’azione riflessa dei nervi spinali va ad attivare e stimolare lo stato degli organi per mantenere la loro funzionalità. Elimina la tensione dei legamenti, delle articolazioni e delle contratture muscolari.
  • Midhiabyangam – Trattamento coi piedi. Riattiva la muscolatura del corpo ed elasticizza le articolazioni. Per consentire un trattamento adeguato alla corporatura della persona trattata, si utilizza una corda per mantenere l’equilibrio e scaricare il peso.
  • Muriabyangam – Trattamento delle articolazioni. Arte preventiva che aiuta a restituire elasticità alle articolazioni: la rigidità articolare può provocare, a lungo andare, una postura errata. Questo massaggio fortifica e distende le cartilagini, elimina le tensioni dovute a traumi o ad abitudini posturali errate, aiuta a curare i disturbi reumatici.
  • Varmabyangam – Trattamento dei punti energetici. Fortifica i tessuti e l’energia di difesa e libera il flusso del Prana per mantenere l’equilibrio.
  • Chakrabyangam – Trattamento dei centri energetici sottili. Attraverso il contatto, la concentrazione e la visualizzazione, si attivano i chakra, i centri situati lungo il tronco, per riattivare l’energia a beneficio di corpo e mente: il buon flusso di Prana contribuisce al mantenimento dell’equilibrio globale.
  • Sirodhara – Oleazione della testa. Consiste nel lasciar cadere un filo continuo di olio curativo caldo sulla fronte, seguito da un delicato massaggio craniale. Agisce sul sistema nervoso centrale e periferico. Profondamente rilassante, calma ed allevia i disturbi nervosi, scioglie le tensioni ed è utile contro stress, ansia, emicrania, insonnia e problemi della psiche come depressione, esaltazione, apatia.
  • Pathu – Trattamento depurativo ed estetico con polvere di erbe ad azione riscaldante, drenante e tonificante. Aiuta ad eliminare tossine, eccesso adiposo, cellulite, ritenzione idrica. Tonifica e rassoda la pelle.
  • Othadam – E’ un tamponamento con impacchi caldi che contengono diverse erbe, spezie e farine di cereali. Rilassa, migliora la circolazione, allevia i disturbi reumatici, aiuta ad eliminare le tossine.
  • Pinda Swedana – E’ un tamponamento con impacchi caldi contenenti diverse erbe, a base di riso. Disintossica, allevia reumatismi e artrite, migliora la circolazione, apporta vigore, scioglie i blocchi e le tensioni, ringiovanisce i tessuti, rilassa.
Share