monk

योग

Non ha malattie, né vecchiaia, né morte
chi ha ottenuto un corpo nato dal fuoco dello Yoga.

Shvetasvatara Upanishad II.12

Yoga significa recidere la connessione con ciò che causa sofferenza.
Lo Yoga deve essere praticato con risolutezza e con cuore imperturbabile.

Bhagavad Gita VI.23

Lo Yoga è la soppressione (Nirodha)  delle modificazioni (Vritti) della coscienza (Citta)”.

Yoga Sutra – Patanjali

Lo Yoga è unione; è presa di coscienza dell’unità in una diversità solo apparente.

Yoga è ciò che permette di spegnere la mente, è ciò che consente di andare oltre il piano mentale sensoriale per ritrovarsi, per riconoscersi, ed è altresì ciò che permette di vivere nel quotidiano nella pienezza di se stessi, nella gioia e nell’armonia dell’accettazione, dell’accoglienza, dell’Amore.

L’ayurveda concepisce l’uomo come una Unità pervasa e sostenuta dalla Coscienza. Si può facilmente dedurre quindi che, per vivere in armonia, è importante avere cura di tutti gli aspetti della coscienza, sia materiali che immateriali, senza negare nessun aspetto e tendendo sempre all’equilibrio. Esiste uno stretto legame fra yoga ed ayurveda: chi pratica yoga, solitamente fa utilizzo della conoscenza ayurvedica per provvedere ai bisogni ed alla prevenzione e guarigione del corpo e l’ayurveda si avvale, come strumento di guarigione, delle tecniche dello yoga.

Yoga, utilizzando la stimolazione ed il rilassamento dei centri energetici e della mente per mezzo di Asana, posture, Pranayama, tecniche di respirazione, Pratyahara, controllo dei sensi, e Dhiyana, meditazione, è uno strumento attraverso cui riequilibrare il corpo, mantenerlo in equilibrio ed evitare la dispersione di energia. Alla base di una malattia c’è un disturbo che si sviluppa a livello fisico, mentale od emozionale dovuto ad un errore dell’intelletto che limita la chiarezza nella visione della vita. Sotto questa luce, anche gli eventi apparentemente fortuiti, occasionali, sono l’effetto di azioni, dell’allontanamento da se stessi. Sviluppando un buon intelletto si possono controllare le emozioni e, conseguentemente, avere una lettura chiara degli accadimenti in modo da vivere con serenità, in equilibrio con se stessi e nel mondo, così da evitare l’insorgere della malattia stessa.

Yoga è un’arte millenaria basata su un sistema armonico di sviluppo di corpo, mente e anima. La pratica dello Yoga è in grado di riunire gli opposti, allo scopo di portare pacificazione ed equilibrio tra essi. Ogni essere umano, praticando lo Yoga, grazie al raggiungimento di un proprio stato armonico e ad un conseguente senso di pace e benessere interiori, contribuisce inoltre all’equilibrio cosmico.

Nella scienza dello Yoga esistono diversi tipi di pratiche che, con finalità differenti, si adattano ai vari bisogni ma per comprendere se stessi è consigliabile attuare un approccio ad ampio spettro; unire significa  comprendere se stessi in ogni forma e dunque guardando ai diversi aspetti di sé.

  • Bhakti Yoga – Lo Yoga della devozione e dell’amore viene praticato attraverso l’esercizio dell’umiltà in uno spirito di servizio. L’amore disinteressato aiuta a disperdere le limitazioni dell’ego e facilita la comprensione dell’unità di tutte le cose.
  • Raja Yoga – La meditazione ed il controllo della mente sono basati su di una pratica molto rigorosa che richiede una grande concentrazione e una guida interiore. È un modo di vita integrale che dà la possibilità di arrivare all’unità nella coscienza cosmica nonostante le continue modificazioni del quotidiano.
  • Jnana Yoga – La via della saggezza, della conoscenza e dell’autorealizzazione porta a comprendere l’importanza del vivere in modo distaccato, imparziale e spirituale gli eventi della vita. L’uso della discriminazione e l’osservazione distaccata consentono di vedere con chiarezza le varie situazioni permettendo il loro scorrere in modo armonico: tutto ha una sua ragione di essere.
  • Karma Yoga – Attraverso la via del servizio si eliminano il senso di possesso e di attaccamento e si impara ad agire senza aspettative. Praticando questo yoga si scopre il vero significato della vita umana. L’azione mira ad interrompere la catena di causalità in modo da lasciare che la natura interiore e spirituale dell’uomo si manifesti.
  • Hatha Yoga –Ottenendo il controllo attraverso Asana e Pranayama si cerca di trascendere gli opposti della natura umana per scoprire la quiete e la saggezza che stanno alla base dell’esistenza. Queste tecniche si possono usare per lavorare sulle emozioni, per sciogliere i blocchi e per facilitare il flusso armonico dell’energia nel corpo in modo da creare le condizioni favorevoli al riconoscimento.
  • Mantra Yoga – Attraverso il potere del suono, delle vibrazioni, si fa un percorso di decondizionamento volto ad eliminare i pensieri ristagnanti. Il turbinio dei pensieri ed i condizionamenti influenzano la psiche ostacolando il percorso di risveglio. La maggiore vibrazione ottenuta attraverso i mantra porta ad una condizione di quiete che consente di entrare in contatto con sé.
  • Tantra Yoga – Cercando di scardinare l’individualismo e l’illusorietà del mondo si scopre il potere illimitato dell’ideazione e della creazione cosmica. Attraverso metodi e rituali si espande il potere dell’immaginazione e della visualizzazione e si va oltre la separazione; nell’unione dei principi cosmici maschile e femminile nell’essere umano si arriva a fare l’esperienza diretta dell’unione cosmica.

 

Share