La Puja è un atto di adorazione dedicato a una divinità. Il tipo di offerte, i mantra e la ritualità variano a seconda della tradizione di riferimento, della divinità cui ci si rivolge e dello scopo per cui si effettua il rituale. Ogni gesto e ciascuna parola, nella Puja, devono essere eseguiti correttamente poiché rimandano e determinati significati simbolici, richiamano specifiche qualità energetiche e dunque veicolano un determinato tipo di vibrazioni ma l’aspetto predominante della cerimonia è la sua natura devozionale.

Nonostante le differenze, alcuni passi sono comuni a molti rituali.

 

Mantra per la Pūjā

 

ॐ आवाहनं समर्पयामि
oṁ āvāhanaṁ samarpayāmi
Invocazione
ॐ आसनं समर्पयामि
oṁ āsanaṁ samarpayāmi
Offerta del posto
ॐ पाद्यं समर्पयामि
oṁ pādyaṁ samarpayāmi
Lavaggio simbolico dei piedi
ॐ आचमनीयं समर्पयामि
oṁ ācamanīyaṁ samarpayāmi
Lavaggio simbolico della bocca
ॐ अर्घ्यं समर्पयामि
oṁ arghyaṁ samarpayāmi
Lavaggio simbolico della testa e del corpo
ॐ स्नानम् समर्पयामि
oṁ snānam samarpayāmi
Bagno simbolico
ॐ वस्त्रं समर्पयामि
oṁ vastraṁ samarpayāmi
Vestizione
ॐ यज्ञोपवीतं समर्पयामि
oṁ yajñopavītaṁ samarpayāmi
Offerta del Sacro Filo
ॐ चंदनं समर्पयामि
oṁ caṁdanaṁ samarpayāmi
Offerta di pasta di sandalo
ॐ परिमल द्रव्यं समर्पयामि
oṁ parimala dravyaṁ samarpayāmi
Offerta di kumkum
ॐ पुष्ह्पणि समर्पयामि
oṁ puṣhpaṇi samarpayāmi
Offerta di fiori
ॐ धूपं समर्पयामि
oṁ dhūpaṁ samarpayāmi
Offerta di incensi
ॐ दीपं समर्पयामि
oṁ dīpaṁ samarpayāmi
Offerta del fuoco
ॐ नैवेद्यं समर्पयामि
oṁ naivedyaṁ samarpayāmi
Offerta di cibo
ॐ दक्ष्हिणाम् समर्पयामि
oṁ dakṣhiṇām samarpayāmi
Offerta di monete
ॐ आर्तिक्यं समर्पयामि
oṁ ārtikyaṁ samarpayāmi
Offerta delle luci (3 giri)
ॐ मन्त्रपुष्पं समर्पयामि
oṁ mantrapuṣpaṁ samarpayāmi
Offerta di fiori
ॐ प्रदक्षिणान् नमस्कारान् समर्पयामि
oṁ pradakṣiṇān namaskārān samarpayāmi
Offerta di omaggi e saluti

 

La puja può essere fatta individualmente, in forma ridotta, come rituale quotidiano e in questo caso comprenderà l’offerta di pasta di sandalo (oppure di un’altra essenza profumata), akshata (chicchi di riso mescolati a kumkum), fiori, incenso, luce (fuoco) e cibo (riso, frutta, burro, zucchero, dolci). Durante i digiuni e in determinate ricorrenze la Puja può essere arricchita offrendo alla divinità prescelta una bevanda (composto di miele, zucchero e latte), acqua perché la divinità prescelta possa lavarsi e l’occorrente per la vestizione (stoffe e ornamenti); in molti casi (ad es. nei templi) si può trovare la statua della divinità cui è rivolto il rituale ma occorre tenere presente che tutta la gestualità è una forma simbolica di adorazione, è un omaggio che si fa ad una determinata qualità del divino per accogliere dentro di sé quella particolare vibrazione, per creare sintonia fra se stessi e la propria divinità interiore, dunque non necessita di una forma fisica cui dedicare la cerimonia. La Puja può iniziare con un mantra a Ganesha (che benedice e rimuove gli ostacoli) e un mantra al Guru e può terminare con la recitazione di un mantra e la meditazione. Alla fine della cerimonia, pasta di sandalo e kumkum (o vibhuti) possono essere applicati sulla fronte e il cibo offerto può essere consumato come prasad.

Quello che segue è un esempio basico del rituale.

 

Shiva Puja

Davanti o alla sinistra di dove si svolgerà la Puja, devi fare Samanyarghya (sacrificio universale), cioè la purificazione dell’acqua che sarà utilizzata in tutta la cerimonia. Devi disegnare un triangolo, un cerchio intorno ad esso e attorno a questo un quadrato su di una superficie piana (si può utilizzare granito nero, marmo, metallo o anche sughero); per farlo usa l’anulare destro (o il pollice) inumidito con pasta di sandalo, kumkum o acqua. Disegnato lo yantra, devi adorarlo con fiori, foglie e cereali, recitando i seguenti mantra:

ॐ आधारशक्तये नमः
om ādhāraśaktaye namaḥ

ॐ कूर्माय नमः
om kūrmāya namaḥ

ॐ अनान्ताय नमः
om anāntāya namaḥ

ॐ पृतिव्यै नमः
om pṛtivyai namaḥ

Prendi il contenitore principale, puliscilo col Bija Mantra Phat e mettilo sullo Yantra. Utilizzando un secondo contenitore pieno di acqua, riempi il contenitore principale (quello sullo Yantra), recitando:

ॐ गङ्गे च जमुने चैव गोदावरि सरस्वति  ।
नर्मदे सिन्धु कावेरि जलेऽस्मिन् सन्निन्धिं कुरु  ॥

om gaṅge ca jamune caiva godāvari sarasvati   |
narmade sindhu kāveri jale’smin sannindhiṁ kuru   ||

A questo punto puoi gettare fiori, foglie, profumi, gioielli, pietre preziose e chicchi di riso all’interno del contenitore recitando dieci volte il Bija Mantra Hrim e puoi visualizzare Yoni e Dhenu Mudra.

Ogni divinità ha il suo moola mantra. In questo esempio la Puja è dedicata a Lord Shiva; se hai intenzione di offrire il rituale a un’altra divinità, basta seguire questo esempio cambiando il mantra principale (che in questo caso è Om Namah Shivaya). Questa Puja può essere eseguita nel suo aspetto puramente devozionale oppure può essere fatta per ottenere dei benefici quali la pace della mente, il successo nelle pratiche meditative e la fecondità nelle cose materiali (avere dei figli, abbondanza ecc …)

Puja.01 – Asanam

Utilizzando fiori, foglie o chicchi di riso, offri un posto alla divinità.

ॐ नमः शिवाय आसनं समर्पयामि

om namaḥ śivāya āsanaṁ samarpayāmi

Puja.02 – Svagatam

Offri fiori, foglie o chicchi di riso mettendoli di fronte alla divinità, in segno di benvenuto.

ॐ नमः शिवाय स्वागतं समर्पयामि

om namaḥ śivāya svāgataṁ samarpayāmi

Puja.03 – Padyam

Con la mano a cucchiaio, prendi un poco d’acqua e offrila alla divinità lasciandola cadere simbolicamente ai suoi piedi.

ॐ नमः शिवाय पद्यं समर्पयामि

om namaḥ śivāya padyaṁ samarpayāmi

Puja.04 – Arghyam

Offri l’acqua lasciandola scorrere simbolicamente sulla testa della divinità.

ॐ नमः शिवाय अर्घ्यम् समर्पयामि

om namaḥ śivāya arghyam samarpayāmi

Puja.05 – Achamanyam

Offri l’acqua per la pulizia simbolica delle labbra.

ॐ नमः शिवाय अचमन्यं समर्पयामि

om namaḥ śivāya acamanyaṁ samarpayāmi

Puja.06 – Madhuparkam

Offri un dono speciale alla divinità utilizzando un composto di yogurt, ghee e miele oppure usando solo acqua.

ॐ नमः शिवाय मधुपर्कं समर्पयामि

om namaḥ śivāya madhuparkaṁ samarpayāmi

Puja.07 – Punarachamanyam

Offri nuovamente acqua per la pulizia simbolica della bocca.

ॐ नमः शिवाय पुनरचमन्यं समर्पयामि

om namaḥ śivāya punaracamanyaṁ samarpayāmi

Puja.08 – Snanam

Offri dei “bagni” simbolici alla divinità, sempre in numero dispari; questa offerta può essere fatta con l’acqua ma anche con latte, yogurt, ghee, miele, vino.

ॐ नमः शिवाय स्नानं समर्पयामि

om namaḥ śivāya snānaṁ samarpayāmi

Puja.09 – Vastram

Utilizzando un tessuto, delle foglie, dei fiori o dei cereali, vesti simbolicamente la divinità.

ॐ नमः शिवाय वस्त्रं समर्पयामि

om namaḥ śivāya vastraṁ samarpayāmi

Puja.10 – Bhushanam

Offri gioielli, fiori, foglie o cereali per ornare simbolicamente la divinità.

ॐ नमः शिवाय भूषणानि समर्पयामि

om namaḥ śivāya bhūṣaṇāni samarpayāmi

Puja.11 – Gandham

Offri delle essenze utilizzando pasta di sandalo, oli profumati, fiori, kumkum.

ॐ नमः शिवाय गन्धं समर्पयामि

om namaḥ śivāya gandhaṁ samarpayāmi

Puja.12 – Pushpam

Offri alla divinità dei fiori.

ॐ नमः शिवाय पुष्पं समर्पयामि

om namaḥ śivāya puṣpaṁ samarpayāmi

Puja.13 – Dhupam

Offri dell’incenso alla divinità.

ॐ नमः शिवाय धूपं समर्पयामि

om namaḥ śivāya dhūpaṁ samarpayāmi

Puja.14 – Dipam

Con la mano destra fai girare tre volte in cerchio, in senso orario, l’incenso mentre con la mano sinistra fai suonare una campanella, poi usa lo stesso procedimento con una lampada, accesa utilizzando ghee o canfora, o una candela.

ॐ नमः शिवाय दीपं समर्पयामि

om namaḥ śivāya dīpaṁ samarpayāmi

Puja.15 – Naivedyam

Utilizzando della frutta o dei chicchi di riso, offri del cibo alla divinità.

ॐ नमः शिवाय नैवेद्यं समर्पयामि

om namaḥ śivāya naivedyaṁ samarpayāmi

Puja.16 – Arghya finale

Offri l’acqua alla divinità.

ॐ नमः शिवाय अर्घ्यम् समर्पयामि

om namaḥ śivāya arghyam samarpayāmi

Alla fine della Puja i partecipanti possono recitare il mantra della divinità 108 o 1080 volte.

Share